Home / News / Eliminare le cicatrici da trapianto

Eliminare le cicatrici da trapianto

Eliminare le cicatrici da trapianto

Le cicatrici da trapianto capelli sono una conseguenza di questo intervento che fino a qualche anno fa era tra i più gettonati per risolvere il problema della perdita dei capelli.

Molti non sanno che dopo l’intervento chirurgico le cicatrici sono un ricordo per tutti, ma oggi, grazie alla tricopigmentazione, è possibile eliminare le cicatrici da trapianto e avere di nuovo una cute pulita e perfetta.

Ecco tutto ciò che c’è da sapere sulla tricopigmentazione.

Tricopigmentazione per togliere cicatrici

Ogni trapianto di capelli lascia cicatrici più o meno visibili, anzi, per dirla correttamente, nella maggior parte dei casi si tratta di cicatrici abbastanza evidenti che deturpano il cuoio capelluto. Intervenire sui segni da eliminare è prerogativa della tricopigmentazione che permette di ripristinare l’area in modo sicuro e senza ulteriori traumi.

Grazie a questo trattamento in poche ore è possibile risolvere inestetismi anche molto gravi.

Ovviamente si tratta di una tecnica che deve essere eseguita da un esperto tricopigmentista per evitare di imbattersi in conseguenze ancora più spiacevoli.

La procedura non è dolorosa e non è affatto invasiva e viene eseguita introducendo pigmenti naturali nella cute con degli aghi minuscoli.

I pigmenti utilizzati sono del tutto sicuri sia dal punto di vista igienico-sanitario e anche dal punto di vista estetico garantiscono un effetto più che realistico, tale da apparire assolutamente naturale e il colore viene scelto in base a quello dei capelli naturali della persona.

Quante sedute occorrono per eliminare le cicatrici

Il trattamento per eliminare le cicatrici non ha una durata precisa e dipende dalla quantità di cicatrici da togliere e dalla loro entità.

In genere però occorrono non più di due o tre sedute per togliere le cicatrici con la tricopigmentazione, anche se si tratta di segni di grandi dimensioni.

Durante il trattamento si può avvertire solo un po’ di fastidio e sulla testa rimane un leggero rossore che in genere scompare entro 48 ore.

In buona parte dei casi non compaiono neanche allergie, ma tutto dipende sempre dai prodotti utilizzati: se ci si rivolge ad un esperto il problema non esiste in quanto utilizza prodotti sicuri e certificati che tengono lontane allergie e infezioni di qualsiasi genere.

Durata della tricopigmentazione

Trattate con la tecnica della tricopigmentazione le cicatrici vengono totalmente eliminate e per lungo tempo il cuoio capelluto appare pulito e curato.

La durata del trattamento varia da individuo a individuo e sono molti sono i fattori che influiscono tra cui farmaci, la fagocitosi, le creme, il tipo di pelle, l’esposizione solare, bagni al mare o in piscina e molto altro.

In genere il trattamento si mantiene perfetto per alcuni anni e nel tempo si può ricorrere ad un rinforzo ogni tanto per mantenerne la durata ancora più a lungo.

La tricopigmentazione è quindi la soluzione ideale per togliere le cicatrici con successo e si può scegliere tra la formula temporanea e quella permanente. Quest’ultima è irreversibile, non ha bisogno di ritocchi costanti ma solo una volta all’anno e assicura una soluzione assolutamente definitiva.

Check Also

testoreno e capelli

Testosterone e capelli: c’è una correlazione?

Testosterone e capelli: c’è una correlazione? Esiste davvero un collegamento tra questo ormone quando è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *