Home / News / Parrucche: come funzionano

Parrucche: come funzionano

Parrucche: come funzionano

Le parrucche sono la soluzione ideale per cambiare look ma soprattutto sono indispensabili in alcuni casi in cui bisogna indossarle per mostrarsi in pubblico dopo una chemio o magari in caso di alopecia.

La scelta di una parrucca dipende da diversi fattori, ma tre sono i principi di base su cui bisogna basarsi per non fare errori. Prima di tutto deve essere traspirante, leggera e anche anallergica. Ecco tutto ciò che c’è da sapere sulle parrucche e come funzionano.

Tipologie di parrucche

In commercio esistono varie tipologie di parrucche e in base alla composizione si suddividono in parrucche naturali e parrucche sintetiche.

Le parrucche naturali sono composte da capelli veri, sono disponibili in un’ampia gamma di colori e i capelli possono essere acconciati in vari modi, lisci, ricci, mossi, in base alle preferenze.

La caratteristica principale delle parrucche naturali è quella di essere leggere e una volta indossate non risultano pesanti e non danno fastidio.

Inoltre, se trattate bene durano a lungo ma dopo il lavaggio necessitano della piega. Le parrucche sintetiche di ultima generazione sono molto simili a quelle naturali, sono anch’esse leggere e una volta indossate mantengono la forma originale.

A differenza di quelle naturali, quelle sintetiche dopo il lavaggio mantengono stile della pettinatura. Le parrucche sintetiche sono di facile manutenzione e al pari di quelle naturali durano pure a lungo.

Cosa valutare nell’acquisto di una parrucca

Nell’acquisto di una parrucca un elemento da non sottovalutare è la lavorazione della calotta della parrucca, ovvero quella parte che tocca direttamente con la cute e su cui vanno fissati i capelli.

La lavorazione più diffusa è il monofilamento, una struttura molto leggera che consente trasparenza e traspirabilità e quindi la rende leggera e anche simile al cuoio capelluto.

L’effetto del monofilamento è naturale e mantiene una buona ossigenazione della cute: per questo è la lavorazione preferita per le parrucche.

La parrucca deve anche essere anallergica per evitare fastidiose irritazioni alla pelle e per essere conforme alle normative vigenti deve portare la dicitura CEE.

parrucche latina

Come scegliere dimensioni e modello della parrucca

Per quanto riguarda la scelta delle dimensioni della parrucca è da sottolineare che tutte sono regolabili e all’interno nella parte posteriore possiedono degli elastici o delle strisce di velcro che consentono di adattarla alla dimensione alla testa.

Chi lo desidera può però fare realizzare una parrucca su misura: esistono negozi che si occupano proprio di realizzare parrucche fatte su misura per soddisfare tutte le esigenze e per poterle indossare fino alla ricrescita dei capelli.

Per individuare il modello più adatto al proprio viso ci si può rivolgere al personale specializzato di un centro tricologico che esegue un’analisi della persona, del comportamento, dello stile e anche del modo di vestire, sempre tenendo conto delle esigenze del cliente.

Ad esempio, per un viso tondo è adatta una parrucca dal taglio voluminoso e contenuto ai lati, mentre per un viso lungo e magro è consigliato un taglio corto e sbarazzino.

Per un viso squadrato è invece consigliato un taglio lungo con pettinatura mossa o riccia, mentre per il viso a forma di cuore il taglio perfetto è quello medio lungo con frangia.

Parrucca da uomo Latina

Nel nostro centro di tricopigmentazione a Latina, Gianluca Garsia riceve diversi uomini che indossano la parrucca per nascondere la calvizie.

Ricorrendo alla tricopigmentazione, abbiamo la libertà di togliere quando vogliamo la parrucca ed avere comunque un effetto rasato sorprendente.

 

Check Also

caduta capelli a ciuffi

Diradamento capelli perché avviene, quando dobbiamo preoccuparci

Diradamento capelli perché avviene, quando dobbiamo preoccuparci Quando cominciano a cadere i capelli è normale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *